A favore delle imprese pugliesi…

Il Ministero dello Sviluppo Economico, direzione generale per gli incentivi alle imprese,  con il decreto 5 dicembre 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 6 marzo 2014, n. 54 stanzia 100.000.000,00  (centomilioni) a favore delle imprese localizzate nelle regioni dell’Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), attraverso la realizzazione di programmi integrati di investimento finalizzati alla riduzione ed alla razionalizzazione dell’uso dell’energia primaria utilizzata nei cicli di lavorazione e/o di erogazione dei servizi svolti all’interno di un’unità produttiva.

Le spese ammissibili devono essere non inferiori a euro 30.000,00 (trentamila) e non superiori a euro 3.000.000,00 (tremilioni).

Esempi di spese ammissibili:

- opere murarie e assimilate,

- macchinari, impianti e attrezzature caratterizzati da maggiori livelli di efficienza energetica

- programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali  dell’impresa, funzionali al monitoraggio dei consumi energetici nell’attività svolta negli impianti o negli immobili facenti parte dell’unità produttiva interessata dal programma la cui disponibilità sia riferibile esclusivamente al soggetto beneficiario;

- installazione di impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili

Impianti fotovoltaici, impianti di accumulo di energia elettrica, impianti eolici,…;

- ecc..

È concesso un finanziamento agevolato (tasso zero) per il 75% delle spese ammissibili complessive, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti, in un periodo della durata massima di 10 anni a decorrere dalla data di erogazione dell’ultima quota a saldo del finanziamento concesso.dm-5 dicembre-2013

Date: aprile 30th, 2014 | Categories: Eolico | By: | 0